Topo geneticamente modificato (GM)
 
 
 
A seguito della pubblicazione della sequenza e analisi di un ceppo di topo nel dicembre del 20021 il topo è diventato il modello animale preferito nella stragrande maggioranza degli esperimenti di laboratorio. Le potenzialità di manipolazione genetica dei topi, stanno a significare che il loro utilizzo oggi spesso si preferisce a quello dei ratti e altri roditori, sia nei test di sicurezza che nella ricerca principale. I topi geneticamente modificati, transgenici e topi knockout, ovvero con un gene soppresso, oggi sono dei validissimi strumenti nella stragrande maggioranza dei campi della ricerca medica.
 
Il topo è un eccellente modello delle malattie umane in quanto sia l'organizzazione del suo DNA, sia il modo in cui i suoi geni sono espressi, sono molto simili a quelli dell'uomo. Il loro sistema nervoso e quello riproduttivo sono come quelli dell'uomo, contraggono molte delle malattie umane, come cancro, diabete e persino l'ansia. La manipolazione dei loro geni può provocare in loro altre malattie dalle quali normamlmente non sarebbero colpiti; ne consegue che la ricerca sui topi ha contribuito ad una migliore comprensione sia della fisiologia umana che delle cause delle malattie.
 
Prima della tecnologia genetica, i topi venivano generati per endogamia per creare ceppi di laboratorio con caratteristiche particolari. Questi ceppi endogamici sono geneticamente molto simili, ciò li rende ideali per lo studio dei cambiamenti in seguito alla modificazione genetica.
 
mouse 3194768 1920








Copyright © 2020 . All Rights Reserved.

Design by  ebosi